Prof. Antonio Sestini: +39 0975 354208 | +39 3287834267 | Pec: antonio.sestini@mpspec.it | Peo: sestini@archilabprogetti.com

Chicche lungo il Fiume Agri

Qualcuno chiama la Basilicata "Capolavoro inedito" ed è forse davvero la definizione giusta. Da queste immagini ci si può rendere conto che la Val d'Agri, la mia terra, è davvero un capolavoro. I calanchi sono fenditure profonde del terreno provocate dalla forza di erosione dell’acqua. I calanchi sono tipici delle regioni collinari e dei terreni argillosi, si formano lungo i versanti molto ripidi e brulli, dove il terreno è impermeabile e l’acqua che vi scorre sopra finisce per scavarlo. Anche il clima è un elemento importante per la formazione di calanchi: deve essere caratterizzato da periodi di caldo intenso e secco, alternati a pioggia, con geli nella stagione fredda. Sono diffusi in varie parti dell'Appennino ma in Val d'Agri si offrono nella loro maestosa bellezza. Al tramonto baciati da variopinti colori, i calanchi, si trasformano in un paesaggio lunare che suggestiona l'animo e la mente.

Questa pagina è stata vista da 338 visitatori